You are on page 1of 22

COMUNE DI SAVIGNANO IRPINO

Provincia di Avellino
RELAZIONE DI FINE MANDATO ANNI 2009 - 2013
(articolo 4 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n.149)
PARTE 1- DATI GENERALI
1.1 Popolazione residente al 31-12-2013 n. 1169
1.2 Organipolitici
GIUNTA:
Sindaco CIASULLOORESTE
AssessoriCIRIGNANOGIANNI
DELLAMARRASCARPONEFABIO(FINOAL02/10/2012)
LAMANNABENIAMINO
PERRINORAFFAELE
DE BLASIOANTONIO(DAL27/11/2012)
CONSIGLIOCOMUNALE:
ConsiglieriSAVIGNANONICOLA
SAVIGNANODANIELA
VOLPE DOMENICO
DE BLASIOANTONIO(FINOA26/11/2012)
DELLAMARRASCARPONE FABIO(DAL03/10/2012)
LOMBARDITERESA
LAPORTAANGELA
ROBERTOOLIMPIA
CIRUOLONICODEMO
1.3Strutturaorganizzativa
Organigramma:
SETTORETECNICOESETTOREAMMINISTRATIVO/FINANZIARIO
SERVIZI: TECNICO
AMMINISTRATIVO/FINANZIARIO
POLIZIAMUNICIPALE
UFFICI:SEGRETERIA
RAGIONERIA
TRIBUTI
ANAGRAFE-STATOCIVILE-ELETTORALE
POLIZIAMUNICIPALE
TECNICO
Segretario: dott.ssaFELICIELLOMARIA
Numerodirigenti:
2
Numeroposizioniorganizzative: 1
Numerototale personaledipendente: 8
1.4Condizionegiuridicadell'ente:
L'Entenon commissariato, nlostatonel periododel mandato.
1.5Condizionefinanziariadell'ente:
Nel periodo di mandato l'Ente non ha dichiarato il dissesto finanziario ai sensi dell'art. 244 del Tuel, n il pre-dissesto finanziario ai sensi dell'art. 243-bis, non ha fatto ricorso al
fondo di rotazionedi cui all'art. 243-ter, 243 quinquiesdelTuelelo delcontributodicuiall'art. 3bisdelD.L. 174/2012 convertitonellaleggen. 213/2012.
1.6Situazionedicontestointerno/esterno:
L'Ente riuscito, seppure fra le molteplici difficolt incontrate, ad esplicare la sua attivit istituzionale e la normale attivit di gestione, che hanno dovuto adeguarsi ai vari tagli
operatisuitrasferimenti delloStato, con conseguentirideterminazioni, ove possibile, dellespesecorrenti.
Perlaspesaincontocapitale, l'obiettivotenutosemprein considerazionestatoquellodi non sviliredeltuttola programmazionedelleoperepubbliche.
2. Parametriobiettiviperl'accertamentodellacondizionedientestrutturalmentedeficitarioaisensideU'art.242delTUOEL:
IPARAMETRI OBIETTIVI DI DEFICITARIETA'ANNO2009RISULTATI POSITIVI SONO2, MENTREPER L'ANNO2012SONO3.
Il
3
--- ---
PARTE 11- DESCRIZIONE ATTIVITA' NORMATIVA E AMMINISTRATIVA SVOLTE DURANTE IL MANDATO
1.AttivitNormativa:
REGOLAMENTIADOTTATIE/O MODIFICATICON DELIBERAZIONI DI CONSIGLIO:
RegolamentoComunalepericontrolli interni. - D.C.C. n. 3del23/01/2013;
Regolamentodi disciplinadel procedimentodautorizzazionealloscaricodelleacquereflue. - D.C.C. n. 19del 02/10/2012.
REGOLAMENTOIADOTTATIE/OMODIFICATICONDELIBERAZIONIDI GIUNTA:
Codicedi Comportamentodeidipendenti - D.G.C. n. 5del 17/01/2014;
Regolamentodi misurazioneevalutazione, integritetrasparenza dellaperformance- D.G.C. n. 85del20/09/2013;
Regolamentosull'ordinamentodegliufficiedeiservizi- D.G.C. n, 72 del 13/05/2011.
2.Attivittributaria
Le attivitdicompetenzadel Settoresvoltenel periododelmandatoelettivosonostatesemprepuntualie rispettosedellescadenzeimpostedallenormativevigenti.
L'Ente ha provvedutoad effettuareicontrollitributari in materiadi ICIIT ARSU/COSAP,emettendoidovutiattidiaccertamentoperleevasionitotali elo parziali riscontrate.
ICIIIMU
Aliquote ICIfIMU 2009 2010 2011 2012 2013
Abitazioneprincipale 0,4% 0,4% 0,4% 0,4% 0,4%
Detrazioneabitazione
principale
E.103,29 E, 103,29 E.103,29
E. 300,00+ E. 50,00
perognifigliosottoi
16anni
E, 300,00+ E, 50,00
perognifiglio sottoi
16anni
Altri immobili
~
0,4%
---
0,4% 0,4% 0,76% 0,76%
ADDIZIONALE IRPEF
Aliquote addizionale
IRPEF
2009 2010 2011 2012 2013
0,2% 0,2% 0,2% 0,2% 0,2%
2.1.1 ICIIIMU:
2013 2011 2012 2010 2009 AliquoteICIIIMU
4,0000 4,0000 4,0000 4,0000 4,0000 Aliquota abitazioneprincipale
- -
4
Detrazioneabitazioneprincipale
Altriimmobili
Fabbricatiruraliestrumentali (solo IMU)
2.1.2AddizionaleIRPEF:
2.1.3Prelievisuirifiuti:
300,00 103,29 103,29 103,29 300,00
4,0000 7,6000 4,0000 4,0000 7,6000
-
3Attivitamministrativa
3.1 Sistemaedesitiecontrolliinterni:
L'Entefinoal 31.12.2013haeffettuatoiseguenticontrolli interni:
regolarit amministrativasui singoliatti eprowedimenti,finalizzatoallaverificadelcorrettooperaredell'Entesotto il profilodellalegittimitecorrettezzaamministrativa, svolto
dal ResponsabiledelSettore(controllopreventivo);
regolarit contabile, svolto dal Responsabile del Settore Finanziario, disciplinatodal regolamento di contabilitdell'Ente e finalizzato ad attestare la copertura delle spese in
relazioneaglistanziamentie, quandooccorre, in relazioneagliaccertamentidientrata,
Il Consiglio Comunale ha approvato con Deliberazzione n. 3 del 23.01.2013 il regolamento per l'esercizio dei controlli interni previsti dagli art, 147 a 147 quinquies del D.lgs.
267/2000.
AliquoteaddizionaleIRPEF 2009 2010 2011 2012 2013
Aliquotamassima 0,2000 0,2000 0,2000 0,2000 0,2000
Fasciaesenzione
-----
Differenziazionealiquote NO NO NO NO NO
Prelievisuirifiuti
-------
2009 2010 2011 2012 2013
Tipologia diprelievo TARSU TARSU TARSU TARSU TARSU
Tassodicopertura 100,000 83,750 89,420 78,080 82,890
Costodelservizioprocapite 119,52 151,16 156,35 162,60 177,31
5
La nuovaregolamentazioneamplia il raggio di azionedell'attivitdi controllo, letipologieeglistrumenti, configurandosi come un verosistemaintegratodi controlli interni, articolato
nelleseguentitipologiedi controllo:
controllo preventivodiregolarit amministrativaecontabilie;
controllosuccessivodi regolarit amministrativaecontabile;
controllodi gestione;
controllosugliequilibrifinanziari.
Ilcontrollo preventivodi regolaritamministrativahaloscopodigarantirela legittimit, la correttezzadell'azioneamministrativaesi svolge nellafasediformazionedell'atto.
Sonoampliati icasi in cui obbligatorioil pareredi regolarit contabile: essoinfatti esercitatodal responsabiledel serviziofinanziariosu tuttigli atti checomportanoriflessi, diretti
oindiretti, sulla situazioneeconomico-finanziaria osul patrimoniodelComune, mediantel'apposizionedelvistoattestantelacoperturafinanziaria.
Il nuovocontrollosuccessivodi regolarit amministrativa, assicurato sottoladirezionedel SegretarioComunale, prevede un sistemadi selezionecon sorteggionella misuradel 5%
degli atti amministrativi dasottoporre al controllo con periodicitquadrimestrale, nonchdi relazione finale inviata al Sindaco, ai responsabiliidi servizio, all'organodi revisione, al
NucleodiValutazioneaffinchnetengacontoin sededigiudiziosullaperformance.
3.1.1 Controllo di gestione:
indicareiprincipaliobiettivi inseriti nel programmadimandato eil livellodellalororealizzazione alla finedelperiodoamministrativo,con riferimentoaiseguentiservizi/settori:
Durantel'arcotemporaledelmandatoamministrativo, lenormedi riferimento perl'individuazionedegliobiettividifinanza pubblicadelComunehannosubitocontinuemodificazioni.
A fronte di una spesa corrente difficilmente comprimibile per garantire i risultati richiesti ed in aumento anche per fattori esterni non dipendenti dall'Amministrazione, quali
l'incrementodi un punto percentuale dell'aliquota iva ordinaria, dell'indice Istatsui consumi alle famiglie, dei costi della luce, del gase dei carburanti e dei contratti di lavorodelle
cooperativesociali, l'Amministrazionepotevaricorrereoad un incrementodell'imposizionetributariaoalcontenimentodegliinvestimenti.
In un contestoeconomico particolarmentegravoso perlefamiglie e le imprese, l'Amministrazione, invece, non ha ritenuto incidere particolarmente sulla pressionetributaria locale,
n ridurre laquantite la qualit dei servizi erogati. In entrambi icasi, infatti, si sarebbe pesato maggiormentesullefasce pi deboli dellapopolazione che sarebbero risultate
penalizzate.
Cinonostantesi resonecessarioincrementarelatassasulla raccoltarifiuti peradeguarlaai maggioricostidelservizio.
Iprogrammieleattivit realizzatisonostati molteplici.
INTERVENTI OO.PP. REALIZZATI DAL2009
ANNO2009
1) Lavori di "Recupero e ristrutturazione del Palazzodel Prato in via Padre Romualdo Formato- dallaZona Rossa alla Verde Irpinia", dell'importo complessivo di 290.000,00di
cui 174.696,41 a base di gara cos determinati: 166.539,76 per lavori soggetti a ribasso d'asta oltre ad 8.156,65 per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso.
FinanziamentoRegioneCampania. Proseguimentodellaloroesecuzione;
2) Lavori di "Recupero e riqualificazione ambientale della fontana rurale di Mottola" perun investimento complessivo di 63.192,60 di cui 50.797,91 per lavori comprensivi
degli oneri perla sicurezza ed 12.394,69 persommeadisposizionedell'amministrazione. Finanziamento Decreto dellaGiunta RegionaledellaCampania. Conclusionedellaloro
esecuzione;
6
3) Lavori di "Recupero e riqualificazione ambientale di fontane rurali ed abbeveratoi (Angelica, Poto, Taverna Vecchia, Cavali ari)" per un investimento complessivo di 120.000,00
di cui 105.025,99 cos distinti: 103.899,63 per lavori soggetti a ribasso d'asta ed 1.132,36 per oneri per la sicurezza. Finanziamento Decreto della Giunta Regionale della
Campania. Conclusione della loro esecuzione;
ANNO 2010
1) Lavori di "Recupero per la sistemazione dei sottoservizi lungo via Roma ed adeguamento della pavimentazione stradale" per un investimento complessivo di euro 210.000,00,
di cui 154.000,00 per lavori. Finanziamento Cassa Depositi e Prestiti con contributo Regionale. Proseguimento della loro esecuzione;
2) Lavori di "Adeguamento e completamento impianto di pubblica illuminazione nel centro urbano e zone rurali" per un importo complessivo di 110.000,00, di cui 79.120,20 per
lavori. Finanziamento Cassa Depositi e Prestiti con contributo Regionale. Proseguimento della loro esecuzione;
3) Lavori di "Manutenzione e ristrutturazione rete idrica - tratto lungo via Unit d'Italia" per un investimento complessivo di 81.000,00 di cui 57.721,00 per lavori. Finanziamento
Cassa Depositi e Prestiti con contributo Regionale. Proseguimento della loro esecuzione;
4) Lavori di "Ristrutturazione rete idrica e fognaria in via Lungo Ospedale", per un investimento complessivo di 100.378,44 di cui 78.770,82 per lavori. Finanziamento Cassa
Depositi e Prestiti con contributo Regionale e Fondi di Bilancio. Conclusione della loro esecuzione;
ANNO 2011
1) Lavori di "Sistemazione strada Cupa Macchie - Pisciariello - Ciccotonno" per un investimento complessivo di 210.000,00 di cui 176.133,20 per lavori. Finanziamento Cassa
Depositi e Prestiti. Proseguimento della loro esecuzione;
ANNO 2012
1) Lavori di "Realizzazione strada di collegamento bivio laghetto - ex ss 91 bis in agro di Savignano Irpino 3 lotto - loc. Ciccotonno" per un investimento complessivo di
1.095.332,28 di cui 784.202.26 per lavori, inclusi 46.508,56 quali oneri della sicurezza. Finanziamento Presidenza del Consiglio dei Ministri. Proseguimento della loro
esecuzione;
2) PUC - Conferimento incarico per la "Redazione del Plano Urbanistico Comunale (PUC), del Regolamento Urbanistico Edilizio Comunale (RUEC), del Rapporto Ambientale
(VAS), dello Strumento Urbanistico di Intervento per l'Apparato Distributivo (SIAD) e della Zonizzazione Acustica" per un investimento complessivo di 90.003,00, oltre
oneri.Tecnico progettista: arch. Pio Castiello. Finanziamento Cassa Depositi e Prestiti e fondi comunali. Proseguimento iter amministrativo;
3) Conferimento incarico per la "Documentazione per l'individuazione delle ditte, delle particelle catastali, della consistenza, consulenza front - office, redazione e consegna vOlture,
assistenza legale e notarile per censimento usi civici e riscossione canoni livellari per il Comune di Savignano Irpino" per un investimento complessivo di 15.980,00, oltre oneri.
Tecnici progettisti: dr. Ignazio Formosa, capogruppo del "RTP dr. Formosa - ing. Vito Brenca", ed ing. Vito Brenca. Finanziamento fondi comunali.
ANNO 2013
7
1) Lavori di "Rifacimentoe riqualificazione area impiantosportivo in localit Serra", perun investimentocomplessivodi 160.505,74, di cui 157.979,29perlavori ed 2.526,45
peroneridisicurezzanon soggettiaribasso. Finanziamentofondi Dauniawindecomunali. Proseguimentodellaloroesecuzione;
2) Lavori di "Recupero e risanamento di viabilit ed aree in ambito urbano (Via San Luigi Orione, Via Lombardia, aree adiacenti Viale Italia, area zona Serra ed altre)" per un
investimentocomplessivo di 350.000,00, di cui 263.812,98perlavori ed 9.517,75peroneridi sicurezzanon soggetti aribasso. Finanziamentofondi comunali. Proseguimento
dellaloroesecuzione.
ANNO2014
1) Servizi Turistici "Trionfodi sapori mediterranei delle terre del Cervaro e del Miscano". P.S.R. Campania 2007/2013 - Piano di sviluppo locale del GALIRPINIA- Misura 313 -
Incentivazionedi attivitturistiche", perun investimentocomplessivodi 151.940,00oltre iva ed oneri della sicurezza. Finanziamento PSR Campania 2007/2013. Proseguimento
dellaloroesecuzione.
ISTRUZIONEPUBBLICA:
si garantitolafornituradiattrezzaturedidatticheedisupporto, anchetramitecontributialleististuzioniscolastiche, oltread averattrezzatoun laboratorio informatico;
fornitura gratuitadeilibridi testoallescuoleprimarieel'erogazionediborsedistudioebuoniperl'acquistolibri, grazieaifondi regionali;
si sonomantenuti iservizidi mensaetrasporto scolastico, con attenzioneallespecificheesigenzedegliutenti econ costi contenuti perlefamiglie, introducendol'ISEE come
strumentodiaccessoafascedi esenzioneperalcunefamiglie.

CULTURA
Celebrazionirelativeai Centocinquant'annidell'Unitd'Italiacon un nutritoprogrammadieventi musicali, culturali, ecc.
Celebrazionedel centenariodellaFontanaAngelicacon la realizzazioned un annullofilatelico perdarelustroememoriaall'evento;
Interventi per il recupero di beni ed opere di pregio presenti sul territorio con particolare attenzionealla salvaguardia ed al restauro di opere di particolare interesse artistico
(Cappelledi Sant'Annaedi SanGiuseppenellaChiesa Madre).
SETTORESPORTIVOERICREATIVO
E' statasostenuta l'attivitdipromozione, organizzazionedi iniziativesportiveattraversolaconcessionedi contributieconomiciad associazioni sportive perl'attivitdi promozionee
sviluppodelleattivitsportivesvoltesul territorio.
E' stata assicurata la fruizione degli impianti comunali, da parte delle Associazioni Sportive locali per attivit dilettantistiche non escludendo le richieste di carattere amatoriale e
ricreative, il tuttonelrispettodiappositenormeemanatedall'Amministrazione.
SETTORETURISTICO EPROMOZIONEDELTERRITORIO
La manifestazioneturistico-culturaledenominata"Savignanestate"giuntaallasuaXXXII edizione statasemprepi arricchita epotenziataconquistandosi un notevolesuccessoin
ambitoregionale.
Sono state sostenute. inoltre. persviluppare e diffondere la promozione economica. culturale e turistica del territorio. la festa patronale in onore di Sant'Anna. la ultra decennale
SagradelleOrecchiette. unaedizioneinterregionaledellaDisfidadel Soffrittoed altro.
SonostatielargiticontributialComitatoFesteSant'Anna. all'AssociazionePro-Loco, all'AssociazioneLu Strungoneepatrocinaltenumerosealtremanifestazioni.
Sonostaterealizzatestampeepubblicazioniperla promozioneturistica delnostroterritorio.
L'attivitdi promozionesi sviluppata anchepartecipando. qualeEnteco-espositoredella RegioneCampania, anumerose manifestazionifieristiche in ambitoturisticonazionali ed
internazionali.
8
SETTORESOCIALE
Il programmaperil serviziosocialehaprevistovari interventi:
MINORI
Concessionedicontributiafamigliedisagiatecon figli minori;
Pagamentodirette pressostruttureprivatecheaccolgonominori;
Contributi perleragazzemadri;
Bonusperinuovinati.
ANZIANI
Si garantitoil serviziodiassistenzadomiciliareaglianzianiin determinatecondizioni socio-economiche;
Si garantitoil funzionamentoemantenimentodel CentroSocialePolivalenteSan Nicolaconcedendoun contributoannualee permettendoagli anziani di
potergoderedi soggiorni climaticietermali.
INDIGENTI
Sonostatielargiti contributiafamiglie che versanoin disagiatecondizioni di bisognosocio-economico;
Attraversoil PianodiZonasi assicuratoil ricoveropressouna strutturaconvenzionatadi un cittadinononautosufficiente, integrandonelaretta.
3.1.2Controllostrategico:
indicare, in sintesi, irisultaticonseguiti rispetto agli obiettividefiniti, aisensidell'art.147-terdelTUOEL, in fasediprima applicazione, pericomuni con popolazionesuperiorea100.000abitanti, a50.000abitantiperil 2014ea
15.000abitantiadecorreredal2015;
Nonricorrela fattispecie
3.1.3Valutazionedelleperformance:
In considerazionedell'esiguitdeidipendenti in serviziopresso il ComunediSavignanoIrpino(n. unit9) attuataun sistema semplificatoperla valutazionedelleprestazionidei
dipendentiedei Responsabilideiservizi, formalizzatocon l'approvazionediunospecificoregolamentoapprovatocon deliberadiGiuntaComunalen. 85 del 20.09.2013.
In sintesi il sistemadi valutazione basatosullaverificadei seguenti indicatori:
produttivit, comerapportotracaricodi lavoroistituzionaleeprestazionidilavorocorrelateagliobiettiviassegnati;
miglioramentoindicedi presenza, miglioramentoindicediadeguatezza, miglioramentoindicedi tempestivit
La valutazionedelleprestazioniriguarda, inoltre, laqualitdelcontributoassicuratoall'unitorganizzativa, lecapacit, la competenzaed icomportamentidimostrati.
PARTE III - SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA DELL'ENTE
3.1 Sintesideidatifinanziariaconsuntivodelbilanciodell'ente:
ENTRATE
(IN EURO)
2009 2010 2011 2012 2013 Percentualedi
incremento/decremento
rispettoalprimoanno
ENTRATECORRENTI 3.004.546,79 1.847.825,78 2.075.311,74 1.720.012,14 1.401.412,14 -53,35%
TITOLO4- ENTRATEDAALIENAZIONE
ETRASFERIMENTI DI CAPITALE
2.326.082,04 4.660.167.22 1.551.904,70 1.205.332,28 718.366,14 -69,11 %
TITOLO5- ENTRATEDERIVANTIDA
ACCENSIONIDI PRESTITI
--------- ---- ----
691.636,00
-- ---
210.000,00 406.988,06
%1
9
------
TOTALE 5,330,628,83 7,199,629,00 3,627.216,44 3,135,344,42 2,526.766,34 -52,59 %
SPESE
(IN EURO)
TITOLO 1 - SPESE CORRENTI
TITOLO 2 - SPESE IN CONTO CAPITALE
TITOLO 3- RIMBORSO DI PRESTITI
TOTALE
2009
2,628,553,58
2,159,951,71
64,250.68
4,852.755,97
2010
1,745,317,75
5,369,681,28
67,103,65
7,182,102,68
2011
2,014.439,55
1,616,343,00
88,954,75
3,719.737,30
2012
1,632,046,77
1,638,830,17
93,544,82
3,364.421,76
2013
1,366,964,89
726,855,21
104,387,22
2,198.207,32
Percentuale di
Incremento/decremento
rispetto al primo anno
-47,99 %
-66,34 %
62,46 %
-54,70 %
'---
PARTITE DI GIRO
(IN EURO)
2009 2010 2011 2012 2013 Percentuale di
Incremento/decremento
rispetto al primo anno
TITOLO 6 - ENTRATE DA SERVIZI PER
CONTO DI TERZI
10,680,145,95 1,508,702,38 288,994,67 133,892,93 159,522,94 -98,50 %
TITOLO 4 - SPESE PER SERVIZI PER
CONTO DI TERZI
10,680,145,95 1,508,702,38 288,994,67 133,892,93 159,272,94 -98,50 %
10
3.2 Equilibrio parte corrente del bilancio consuntivo relativo agli anni del mandato:
EQUILIBRIO DI PARTE CORRENTE
2009 2010 2011 2012 2013
Totale titoli (1+11+111) delle entrate
3.004.546,79 1.847.825,78 2.075.311.74 1.720.012,14 1.401.412,14
Spese titolo I
2.628.553,58 1.745.317,75 2.014.439,55 1.632.046,77 1.366.964,89
Rimborso prestiti parte del titolo III
64.250,68 67.103,65 88.954,75 93.544,82 104.387,22
SALDO DI PARTE CORRENTE
311.742,53 35.404,38 -28.082,56 -5.579,45 -69.939,97
EQUILIBRIO DI PARTE CONTO CAPITALE
2009 2010 2011 2012 2013
Entrate titolo IV
2.326.082,04 4.660.167,22 1.551.904,70 1.205.332,28 718.366,14
Entrate titolo V
691.636,00 210.000,00 406.988,06
Totale titolo (IV+V)
2.326.082,04 5.351.803,22 1.551.904,70 1.415.332,28 1.125.354,20
Spese titolo Il
2.159.951,71 5.369.681,28 1.616.343,00 1.638.830,17 726.855,21
Differenza di parte capitale
166.130,33 -17.878,06 -54.438,30 -223.497,89 398.498,99
Entrate correnti destinate a investimenti
Utilzzo avanzo di amministrazione applicato alla
spesa in conto capitale [eventuale)
SALDO DI PARTE CAPITALE
----------
166.130,33 -17.878,06 -64.438,30 -223.497,89 398.498,99
Esclusa categoria 1 "Anticipazioni di cassa"
11
------
---- ---
3.3 Gestione competenza, Quadro riassuntivo
2011 2012 2013 2009 2010
Riscossioni
---
(+) 1.815.390,32 12.549.079,76 953.653,16 1.879.738,62 1.426 448,79
Pagamenti
1.252.980,36 (-l 11.319.244,72 1.785.850,30 1.241.916,03 1.695.027,34
Differenza
562.409,96 -288.262,87 1.229.835,04 -268.578,55 93.888,32 (=l
Residui attivi
(+) 870.898,96 2.315.584,19 3.461.695,02 6.828.592,76 2.489.762,32
Residui passivi
1.511.489,90 2.256.398,66 (-) 4.213.657,20 6.904.954,76 2.313.704,63
Differenza
-640.590,94 59.185,53 -751.962,18 -76.362,00 176.057,69 (=l
Avanzo (+) o Disavanzo (-)
(=) -229.077,34 -78.180,98 477.872,86 17.526,32 92.520,86
~
- -
Risultato di amministrazione, di cui:
2009 2010 2011 2012 2013
I
----
Vincolato
Per spese in conto capitale
Per fondo ammortamento
Non vincolato
Totale
-
12
3.4 Risultati della gestione: fondo di cassa e risultato di amministrazione
Descrizione:
2009 2010 2011 2012 2013
Fondo di cassa al31 dicembre
1,582,026,42 798,597,28 512,906,63 259,145,64 790,630,49
Totale residui attivi finali
25,592,969,07 28,542045,27 19,517,933,72 7,209278,28 5,986,713,70
Totale residui passivi finali
26,639,243,73 28,751.319,10 19,538.377,03 7205,977,87 6,555046,87
Risultato di amministrazione
535,751,76 589,323,45 492.463,32 262446,05 222,297,32
Utilizzo anticipazione di cassa
NO NO
-_._-
NO NO NO
3.5 Utilizzo avanzo di amministrazione
Descrizione: 2009 2010 2011 2012
I
2013
Reinvestimento quote accantonate per
ammortamento
Finanziamento debiti fuori bilancio
Salvaguardia equilibri di bilancio
52.196,77
Spese correnti non ripetitive
Spese correnti in sede di assestamento
60,737,00
Spese di investimento
46,363,00 99,934,00 206.400,00
Estinzione anticipata di prestiti
Totale
46,363,00 99,934,00 319,333,77
------
13
4 Analisi anzianit dei residui distinti per anno di provenienza
Residui attivi al 31.12
Titolo 1 Entrate tributarie
2009
e precedenti
2010 2011 2012 Totale residui ultimo
rendiconto approvato
-----
625,11 32.675,32 66.202,43 142.027,21 241.530,07
Titolo 2 Trasferimenti da Stato, Regione ed altri
enti pubblici 61.200,00 6.049,96 53.117,52 63540,12 183.907,60
Titolo 3 Entrate extratributarie
39.730,48 394.272,74 313.223,63 694.201,59 1.441.428,44
Totale
101.555,59 432.998,02 432.543,58 899.768,92 1.866.866,11
CONTO CAPITALE
Titolo 4 . Entrate da alienazioni e trasferimenti di
capitale 1.218.653,17 49.653,56 1.409.973,50 1.205.332,28 3.883.612,51
Titolo 5 Entrate derivanti da accensione di prestiti
592.967,43 651.000,00 210.000,00 1.453.967,43
Totale
1.913.176,19 1.133.651,58 1.842517,08 2.315.101,20 7.204.446,05
Titolo 6 - Entrate da servizi per conto di terzi
2.912,86 1.368,35 68,03 482,99 4.832,23
Totale generale
1.916.089,05 1.135.019,93 1.842.585,11 2.315.584,19 7.209.278,28
Residui passivi al 31.12
2009
e precedenti
----
2010 2011 2012 Totale residui ultimo
rendiconto approvato
Titolo 1 - Spese correnti
357.308,81 175.987,47 408.803,26 620.534,90 1.562.634,44
Titolo 2 - Spese in conto capitale
1.953.917,75 747.131,07 1.306.357,09 1.630.492,57 5.637.898,48
Titolo 3 Rimborso di prestiti
Titolo 4 - Spese per servizi per conto terzi
0,34 73,42 5.371,19 5.444,95
Totale generale
2.311.226,56 923.118,88 1.715.233,77 2.256.398,66 7.205.977,87
4.1 Rapporto tra competenza e residui
Percentuale tra residui attivi titoli 1 e 3 e totale
accertamenti entrate correnti titoli 1 e 3
2009
22,30 %
2010
54,76 %
2011
49,26 %
2012
52,62 %
2013
33,31 %
14
5 Patto di Stabilt interno
Indicare la posizione dell'ente negli anni del periodo del mandato rispetto agli adempimenti del patto di stabilit interno; Indicare "S" se stato soggetto al patto; "NS" se non stato soggetto; indicare "E" se stato escluso dal
patto per disposizioni di legge
I :' , '::0 , '::' ,- '::'
5.1 Indicare in quali anni l'ente risultato eventualmente inadempiente al patto di stabilit interno: NESSUNO
5.2 Se l'ente non ha rispettato il patto di stabilit interno indicare le sanzioni a cui stato soggetto:
Non ricorre la fattispecie
61ndebitamento
6.1 Evoluzione Indebitamento dell'ente: indicare le entrate derivanti da accensioni di prestiti (Tit.V ctg 2-4)
2009 2010 2011 2012 2013
I
ResiduO debito finale
2.303.260,00 I 4.879.194,00 4.605.386,00 3.536.431,00 1.453.967,00
Popolazione residente
1209 1204 1197 1151 1169
Rapporto fra debito residuo e popolazione residente
4.035,72 3.825,07 2.954,41 1.263,22 1.970,28
-
--- ... -
6.2 Rispetto del limite di indebitamento, Indicare la percentuale di indebitamento sulle entrate correnti di ciascun anno, ai sensi dell'art. 204 del TUOEL
2009 2010 2011 2012 2013
Incidenza percentuale attuale degli interessi paSSivi
sulle entrate correnti (art. 204 del TUEl)
.... .... _.. _--_......... _._--
7,930 % 4,854 % 2,600 % 3,973 % 3,978 %
7 Conto del patrimonio in sintesi. Ai sensi dell'art 230 del TUOEL
Anno 2008
Attivo Importo Passivo Importo
Immobilizzazioni immateriali
20.071,89
Patrimonio netto
3.111.235,20
Immobilizzazioni materiali
13.572.123,16
15
Immobilizzazioni finanziarie
Rimanenze
Crediti
Attivit finanziarie non immobilizzate
29.828.096,75
Conferimenti
32029.073,49
Disponibilit liquide
417.562,39
Debiti
8.697.545,50
Ratei e risconti allivi Ratei e risconti passivi
TOTALE
43.837.854,19
TOTALE
43.837.854,19
Anno 2012
Attivo Importo Passivo Importo
Immobilizzazioni immateriali
18,740,71
Patrimonio netto
3.241.926,12
Immobilizzazioni materiali
17,612.732,38
Immobilizzazioni finanziarie
Rimanenze
Crediti
7.227,561,28
Attivit finanziarie non immobilizzate Conferimenti
18,854.207,07
Disponibilit liquide
259.145,64
Debiti
3,022.046,82
Ratei e risconti attivi Ratei e risconti passivi
TOTALE
25,118,180,01
TOTALE
25.118,180,01
7.1 Riconoscimento debiti fuori bilancio
DEBITI FUORI BILANCIO ANNO 2012
Importi riconosciuti e
(Dati in euro)
finanziati nell'esercizio 2012
Sentenze esecutive
16
-------
Copertura di disavanzi di consorzi, aziende speciali e di istituzioni
Ricapitalizzazioni
Procedure espropriative o di occupazione d'urgenza per opere di pubblica utilit
Acquisizione di beni e servizi
TOTALE
Importo
ESECUZIONE FORZATA 2012 (2)
(Dati in euro)
Procedimenti di esecuzione forzati
(2) Art. 914 Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali, approvato con D.lgs. 267/2000
NON PRESENTI
8 Spesa per il personale
8.1 Andamento della spesa del personale durante il periodo del mandato:
2009 2010
311.719,00
2011
311.719,00
2012 2013
343.338,00
Importo limite di spesa (art. 1 , c.557 e 562 della
L296/2006) (')
311.719,00 379.781,00
Importo spesa di personale calcolata ai sensi art.l,
c.557 e 562 della L296/2006 336.713,00 382.524,00 408.344,00 343.338,00 357.452,00
Rispetto del limite
NO NO NO SI NO
Incidenza delle spese di personale sulle spese
correnti
12,80% 21,91 % 20,27 % 21,03 % 26,14 %
(') Linee guida al rendiconto della Corte dei Conti
8.2 Spesa del personale pro-capite:
2012 2013 2010 2011 2009
Spesa personale ('li Abitanti
305,77 343,16 298,29 278,50 317,71
('l Spesa di personale da considerare: Intervento 01 + Intervento 03 + IRAP
8.3 Rapporto abitanti dipendenti:
17
,
2009 2010 2011 2012 2013
Abitanti J Dipendenti
110 120 109 105 117
8.4 Indicare se nel periodo considerato per i rapporti di lavoro flessibile instaurati dall'amministrazione sono stati rispettati i limiti di spesa previsti dalla normativa vigente.
Nel periodo considerato si avuta una notevole riduzione dei costi sostenuti per questo tipo di lavoro giungendo ad una riduzione del 91,73% nell'anno 2013.
8.5 Indicare la spesa sostenuta nel periodo di riferimento della relazione per tali tipologie contrattuali rispetto all'anno di riferimento indicato dalla legge:
SPESA ANNO 2009 : . 480.324,34
SPESA ANNO 2010: . 298.148,64
SPESA ANNO 2011: . 254.267,20
SPESA ANNO 2012: . 138.866,21
SPESA ANNO 2013: . 39.700,00
8.6 Indicare se i limiti assunzionall di cui ai precedenti punti siano rispettati dalla aziende speciali e dalle istituzioni:
Non ricorre la fattispecie
8.7 Fondo risorse decentrate
Indicare se l'ente ha provveduto a ridurre la consistenza del fondo delle risorse per contrattazione decentrata:
I 2009 2010 2011 2012 2013
Fondo risorse decentrate
37.348,22 38.815,46
-
43.430,27 39.946,65 35.911,52
8.8 Indicare se l'ente ha adottato provvedimenti ai sensi dell'art.6-bis del D.Lgs.165/2001 e dell'art.3, comma 30 della legge 24412007 (esternallzzazloni)
Non ricorre la fattispecie
18
PARTE IV - RILIEVI DEGLI ORGANISMI ESTERNI DI CONTROLLO
1RilievidellaCortedeiConti
- Attivitdicontrollo:
QuestoEntenon stato oggettodideliberazioni, pareri, relazioni, sentenzein relazionea rilievi effettuatipergraviirregolaritcontabili inseguitoaicontrolli dicui ai commi 166-168
dell'art.1 dellaLegge 266/2005.
- Attivitgiurisdizionale:
QuestoEntenon statooggettodi sentenze.
2Rilievidell'Organodirevisione:
Questol'entenon statooggettodi rilievi di graviirregolaritcontabili.
3Azioniintrapresepercontenerelaspesa:
descrivere,in sintesi, itagli effettuatineivarisettori/servizidell'ente, quantificandoirisparmi ottenutidall'inizioallafinedelmandato;
Nell'otticadi riduzionelespesecorrentisonostatetenutesottocontrolloehanno registratoil seguenteandamento:
ANNO
2009
ANNO
2010
ANNO
2011
ANNO
2012
ANNO
2013
2.692.804,26 1.812.421,40 2.103.394,30 1.725.591,59 1.471.352,11
19
PARTE V - ORGANISMI CONTROLLATI
1 Organismi controllati:
Non ricorre la fattispecie
1.1 Le societ di cui all'articolo 18, comma 2bis, del D.L. 112 del 2008, controllate dall'Ente locale, hanno rispettato i vincoli di spesa di cui all'articolo 76, comma 7, del dl112 del20081
Non ricorre la fattispecie
1.2 Sono previste, nell'ambito dell'esercizio del controllo analogo, misure di contenimento delle dinamiche retributive per le societ di cui al punto precedente.
Non ricorre la fattispecie
1.3 Organismi controllati ai sensi dell'art. 2359, comma 1, numeri 1 e 2, codice civile.
Esternalizzazione attraverso societ:
RISULTATI 01 ESERCIZIO OELLE PRINCIPALI SOCIETA' CONTROLLATE PER FATTURATO /11
BILANCIO ANNO
---
Campo di attivit
Forma giuridica Tipologia di societ
(2) (3)
Fatturato registrato o
valore produzione
A
I
B
I
C
I I
(1) Gli importi vanno riportati con 2 zero dopo la virgola
Percentuale di
partecipazione o di
capitale di dotazione
(4) (6)
l'arrotondamento dell'ultima unit effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque
l'arrotondamento effettuato per difetto qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinque
(2) Indicare l'attivit esercitata dalle societ in base all'elenco riportato a fine certificato
(3) Indicare da uno a tre codici corrispondenti alle tre attivit che incidono per prevalenza, su fatturato complessivo della societ
Patrimonio netto
azienda o societ
(5)
(4) Si intende la quota di capitale sociale sottoscritto per le societ di capitale o la quota di capitale di dotazione conferito per le aziende speciali ed i consorzi - azienda
Risultato di esercizio
positivo o negativo
(5) Si intende la quota di capitale sociale pi fondi di riserva per le societ di capitale e il capitale di dotazione pi fondi di riserva per le aziende speciali ed i consorzi - azienda
(6) Non vanno indicate le aziende e societ, rislJetto alle guaii si realizza una (1ercentuale di [larteci(1azione fino allo 0,49%
20
1.4 Esternalizzazione attraverso societ e altri organi partecipati (diversi da quelli indicati nella tabella precedente):
(Certificato preventivo quadro 6 quater)
RISULTATI DI ESERCIZIO DELLE PRINCIPALI AZIENDE E SOCIETA' PER FATTURATO (1)
BILANCIO ANNO
Campo di attivit Percentuale di
Patrimonio netto
Forma giuridica Tipologia azienda o Fatturato registrato o partecipazione o di Risultato di esercizio (3) (4)
azienda o societ
societ (2) valore produzione capitale di dotazione positivo o negativo
(6) A B C
I I 151 (7)
I I
(1) Gli importi vanno riportati con 2 zero dopo la virgola
l'arrotondamento dell'ultima unit effettuato per eccesso qualora la prima cifra decimale sia superiore o uguale a cinque
l'arrotondamento effettuato per difetto Qualora la prima cifra decimale sia inferiore a cinaue
(2) Vanno indicate le aziende e societ per le quali coesistano i requisiti delle esternalizzazioni dei servizi (di cui al punto 3) e delle partecipazioni.
Indicare solo se trattasi 11\ di azienda speciale, (2) societ per azioni (3) societ r.l, (4) azienda speciale consortile (5) azienda speciale alla persona (ASP\, (61 altre societ,
I (3) Indicare l'attivit esercitata dalle societ in base all'elenco riportato a fine certificato
I (4) Indicare da uno a tre codici corrisoondenti alle tre attivit che incidono, per prevalenza sul fatturato complessivo della societ
li5l Si intende la Quota di capitale sociale sottoscritto oer le societ di capitale o la quota di capitale di dotazione conferito per le aziende speciali ed i consorzi - azienda
I (6\ Si intende la Quota di capitale sociale pi fondi di riserva Der le societ di capitale e il capitale di dotazione pi fondi di riserva per le aziende speciali ed i consorzi - azienda
I (7) Non vanno indicate le aziende e societ rispetto alle auali si realizza una percentuale di partecipazione fino allo O49%
1.5 Provvedimenti adottati per la cessione a terzi di societ o partecipazioni in societ aventi per oggetto attivit di produzione di beni e servizi non strettamente necessarie per il perseguimento delle proprie
finalit istituzionali (art. 3, commi 27, 28 e 29, legge 24 dicembre 2007, n. 244)
Denominazione Oggetto Estremi provvedimento cessione Stato attuale procedura
21
*.
li SavignanoIrpino, 24.03.2014
CERTIFICAZIONE DELL'ORGANO DI REVISIONE CONTABILE
Ai sensi degli articoli 239 e 240 del TUOEL, si attesta che- i dati presenti nella relazione di fine mandato sono veritieri e corrispondono ai dati economico - finanziari presenti nei documenti contabili e di programmazione
finanziaria dell'ente.
datiche vengonoesposti secondolo schemagi previstodallecertificazioni al rendiconto di bilancioexarticolo 161 delTUOELodaiquestionaricompilati ai sensi dell'articolo 1, comma 166eseguentidelle legge n. 266del
2005corrispondonoaidaticontenutineicitatidocumenti.
Savignano Irpino,24.03.2014
L'j":"s,.c"n",,,.(1)
71 7 - - ~
(1) Vaindicatoil nomeecognomedelrevisoreed incorrispondenza la relativa sottoscrizione.
Nelcaso diorganodirevisioneeconomicofinanziariocompostodatrecomponenti richiesta lasottoscrizioneda partedi tuttiitrecomponenti
..u..