You are on page 1of 2

L'acciarino - fiaba di Hans Christian Andersen (Mio personale riassunto)

Un soldato di ritorno dalla guerra incontra una vecchia strega che gli
indica un grosso albero come scrigno di segreti tesori. Al suo interno ci sono tre porte con le
chiavi nella toppa, sta al soldato decidere in quale entrare.
Nella prima c' un cane su uno scrigno. Una volta l il soldato dovrebbe stendere il grembiule
della strega, metterci sopra il cane e prendere tutto il tesoro che riesce.
Nella seconda stanza c' un cane sopra uno scrigno pieno d'argento e nella terza...c' il cane
pi grande che custodisce uno scrigno pieno d'oro. Il soldato, attirato dalla ricchezza, chiede
alla donna cosa lei voglia in cambio e la strega rispose: l'acciarino che mia nonna dimentic
laggi!
Il soldato allora, legatosi una corda alla vita, si cal all'interno dell'albero e trov tutto come
descritto dalla strega. Riempitosi di monete pi che poteva e recuperato l'acciarino, si fece tirar
fuori

dalla

strega

una

volta

di

frontea

lei

minacci di

farle

del

male se

non gli avesse detto come mai ci tenesse tanto a quell'acciarino. La strega, spaventata, scapp
via e l'uomo and in citt con ori e...acciarino.
Ormai ricco, chiese di vedere la bella principessa di cui tutti parlavano e che era rinchiusa in un
castello perch fu predetto che avrebbe sposato un semplice soldato (ed il re non voleva).
Spendendo pi di ci che guadagnava, il giovane si ritrov presto senza soldi e senza amici.
Una notte in cui non aveva neanche i soldi per una candela, si ricordo dell'acciarino e
usatolo...comparve improvvisamente il cane della prima stanza che come per magia gli disse
che poteva esprimere ogni suo desiderio. Il soldato colse la palla al balzo e chiese dei soldi che
il cane gli port in un battibaleno. Ricordandosi della principessa che nessuno poteva vedere,
l'uomo chiese al cane di portargliela e in un secondo la ragazza fu davanti ai suoi occhi,
appisolata sulla schiena del cane. Il soldato la baci fugacemente ed il giorno dopo lei raccont
ai suoi genitori uno strano in sogno in cui volava sulle spalle di un cane ed un soldato la
baciava. I reali, insospettiti, misero una vecchia di guarda alla sua stanza che la notte dopo vide
effettivamente la principessa uscire insieme ad un cane e...li insegu fino alla casa in cui
entrarono facendo una croce sopra alla porta per riconoscerla quando l'avrebbe detto al re. Il
cane per, accortosi della croce, ne disegn una su ogni porta delle case della citt cos
quando il giorno dopo i reali andarono a cercare il malandrino...videro una citt costellata di
porte con le croci. La regina allor mise della farina in un sacchettino bucato che appese sulla
schiena della figlia, cosicch ogni volta che lei si muoveva lasciava una traccia. Il cane non si
accorse degli indizi lasciati per strada ed il giorno dopo...il soldato fu arrestato e condannato
all'impiccagione.

Una grande folla si stava radunando per il tragico evento, tra cui un garzone che pass proprio
vicino alla stanza del soldato. Il carcerato gli disse che se gli andava a recuperare l'acciarino
che aveva lasciato in una locanda lo avrebbe ripagato con dei bei danari.
Una volta alla forca, il soldato chiese di poter esprimere un ultimo desiderio che era quello di
fumarsi la pipa e tirato fuori l'acciarino lo sbatt tre volte, facendo apparire i tre cani a cui chiese
liberazione. Le bestie si misero all'opera e massacrando guardie e reali ed il popolo lo invoc
come re purch li risparmiasse. Il soldato divenne re, spos la principessa e...i cani vissero
felici e contenti mangiando al tavolo con i loro padroni!