You are on page 1of 10

24/1/2016

SezionegiurisdizionaleSicilia,sent.n.645del15/05/2014

Home modulo ricerca risultati ricerca

Sezione giurisdizionale Sicilia


sent. n. 645 del 15/05/2014
Presidente: L. SAVAGNONE
Estensore: L. SAVAGNONE
ep. |

fatto |

diritto |

disp.

Filtra

Appunti

[Omis
sis]
http://www.respamm.it/1201400645202giurisdizionesicilia/

1/10

24/1/2016

SezionegiurisdizionaleSicilia,sent.n.645del15/05/2014

[Omis
sis]
DI
RIT
TO
Oc
cor
re, an
zi
tut
to, pro
ce
de
re, ai sensi del
lart. 40 c.p.c., alla riu
nio
ne dei giu
di
zi in
di
ca
ti in epi
gra
fe in quan
to con
nes
si dal punto
di vista og
get
ti
vo e sog
get
ti
vo, in con
si
de
ra
zio
ne sia di ra
gio
ni di eco
no
mia pro
ces
sua
le che di coor
di
na
men
to degli ac
cer
ta
men
ti.
In via pre
li
mi
na
re, deve es
se
re esa
mi
na
ta la ri
chie
sta di so
spen
sio
ne del giu
di
zio con
ta
bi
le, avan
za
ta dai di
fen
so
ri di al
cu
ni con
ve
nu
ti, in at
te
sa della de
fi
ni
zio
ne del pro
ces
so pe
na
le pen
den
te.
Tale ri
chie
sta non pu es
se
re ac
col
ta, posto che, ai sensi del
lart. 295 c.p.c., la so
spen
sio
ne ne
ces
sa
ria deve es
se
re li
mi
ta
ta ai soli
casi di pre
giu
di
zia
li
t in senso stret
to, ov
ve
ro ai soli casi in cui la pre
via de
fi
ni
zio
ne di altra con
tro
ver
sia ci
vi
le, pe
na
le o am
mi
ni
stra
ti
va co
sti
tui
sca lin
di
scu
ti
bi
le an
te
ce
den
te lo
gi
co-giu
ri
di
co dal quale di
pen
da la de
ci
sio
ne della causa pre
giu
di
ca
ta ed il cui ac
cer
ta
men
to sia ne
ces
sa
ria
men
te ri
chie
sto con ef
fi
ca
cia di giu
di
ca
to (cfr. SS.
RR., or
di
nan
za n.3/2012).
Come noto ed pi volte stato ri
ba
di
to da que
sta Se
zio
ne, poi
ch nel nuovo co
di
ce di pro
ce
du
ra pe
na
le non stata ri
pro
dot
ta
la di
spo
si
zio
ne di cui al
l'art. 3, se
con
do comma, del co
di
ce abro
ga
to, si deve ri
te
ne
re che il no
stro or
di
na
men
to non sia pi ispi
ra
to al prin
ci
pio del
l'u
ni
t della giu
ri
sdi
zio
ne e della pre
va
len
za del giu
di
zio pe
na
le su quel
lo ci
vi
le, es
sen
do stato dal le
gi
sla
to
re in
stau
ra
to il si
ste
ma della quasi com
ple
ta au
to
no
mia e se
pa
ra
zio
ne tra i due pro
ces
si. L'u
ni
co mezzo pre
ven
ti
vo di coor
di
na
men
to
tra il pro
ces
so ci
vi
le e quel
lo pe
na
le co
sti
tui
to dal
l'art. 75 c.p.p., il quale esau
ri
sce ogni pos
si
bi
le ipo
te
si di so
spen
sio
ne del giu
di
zio ci
vi
le per pre
giu
di
zia
li
t, po
nen
do
si come ec
ce
zio
ne al prin
ci
pio ge
ne
ra
le di au
to
no
mia, al quale s'i
spi
ra
no i rap
por
ti tra i due
pro
ces
si, con il du
pli
ce co
rol
la
rio della pro
se
cu
zio
ne pa
ral
le
la del giu
di
zio ci
vi
le e di quel
lo pe
na
le, senza al
cu
na pos
si
bi
li
t di in
fluen
za del se
con
do sul primo, e del
l'ob
bli
go del giu
di
ce ci
vi
le di ac
cer
ta
re au
to
no
ma
men
te i fatti. La so
spen
sio
ne ne
ces
sa
ria del
giu
di
zio ci
vi
le da tale di
spo
si
zio
ne (art. 75, 3 comma, c.p.p.) li
mi
ta
ta alle ipo
te
si in cui l'a
zio
ne in sede ci
vi
le sia stata pro
po
sta
dopo la co
sti
tu
zio
ne di parte ci
vi
le nel pro
ces
so pe
na
le ov
ve
ro dopo la pro
nun
cia della sen
ten
za pe
na
le di primo grado, pre
ve
den
do
si, nel caso in
ver
so, la fa
col
t di tra
sfe
ri
re l'a
zio
ne ci
vi
le nel pro
ces
so pe
na
le, il cui eser
ci
zio com
por
ta la ri
nun
cia "ex lege"
agli atti del giu
di
zio ci
vi
le, ov
ve
ro la pro
se
cu
zio
ne se
pa
ra
ta dei due giu
di
zi. Per
tan
to, ad ec
ce
zio
ne dei casi re
si
dua
li ci
ta
ti, da un
lato il pro
ces
so deve pro
se
gui
re il suo corso senza es
se
re in
fluen
za
to dal pro
ces
so pe
na
le e, dal
l'al
tro, il giu
di
ce deve pro
ce
de
re
ad un au
to
no
mo ac
cer
ta
men
to dei fatti e della re
spon
sa
bi
li
t con pie
nez
za di co
gni
zio
ne, non es
sen
do vin
co
la
to alle so
lu
zio
ni e
http://www.respamm.it/1201400645202giurisdizionesicilia/

2/10

24/1/2016

SezionegiurisdizionaleSicilia,sent.n.645del15/05/2014

alle qua
li
fi
ca
zio
ni del giu
di
ce pe
na
le, con la con
se
guen
za che lo stes
so giu
di
ce non pu so
spen
de
re il giu
di
zio avan
ti a lui pen
den
te in at
te
sa della de
fi
ni
zio
ne del giu
di
zio pe
na
le cor
re
la
to.
In de
fi
ni
ti
va, quind, il giu
di
zio deve pro
se
gui
re.
Sem
pre in via pre
li
mi
na
re deve es
se
re esa
mi
na
ta lec
ce
zio
ne di inam
mis
si
bi
li
t del
lat
to di ci
ta
zio
ne sol
le
va
ta dalle di
fe
se delle
con
ve
nu
te Ci
mi
no e PRIN
CIOT
TA Ca
rid
di sotto due pro
fi
li: inam
mis
si
bi
li
t per il non con
sen
ti
to fra
zio
na
men
to della do
man
da
ri
sar
ci
to
ria, pro
po
sta per la stes
sa fat
ti
spe
cie di danno con due atti di ci
ta
zio
ne; man
ca
to ri
spet
to dei 120 gior
ni per il de
po
si
to
del
lat
to di ci
ta
zio
ne, ini
zian
do il ter
mi
ne a de
cor
re
re dalla no
ti
fi
ca del primo in
vi
to a de
dur
re.
En
tram
be le ec
ce
zio
ni sono del tutto in
fon
da
te e non me
ri
ta
no ac
co
gli
men
to.
Oc
cor
re, in
fat
ti, con
si
de
ra
re che i due atti di ci
ta
zio
ne in og
get
to, pur pren
den
do le mosse dalla me
de
si
ma istrut
to
ria, ri
guar
da
no
man
da
ti di pa
ga
men
to del tutto di
ver
si fra di loro, tanto che, par
zial
men
te, coin
vol
go
no anche la re
spon
sa
bi
li
t di sog
get
ti di
ver
si. Ognu
no di essi, per
tan
to, ha una di
ver
sa sto
ria pre
pro
ces
sua
le e di
ver
si ter
mi
ni di sca
den
za, in re
la
zio
ne alle no
ti
fi
che degli in
vi
ti a de
dur
re. Ad essi, quin
di, non ap
pli
ca
bi
le la giu
ri
spru
den
za ci
ta
ta dalla di
fe
sa, ri
fe
ri
ta ad una rei
te
ra
zio
ne del
lin
vi
to a de
dur
re nei con
fron
ti dello stes
so sog
get
to e per gli stes
si fatti gi con
te
sta
ti
gli con un pre
ce
den
te in
vi
to, no
no
stan
te la man
can
za
di fatti nuovi. Tale ec
ce
zio
ne , pe
ral
tro, as
so
lu
ta
men
te in
con
fe
ren
te con ri
fe
ri
men
to alla po
si
zio
ne della con
ve
nu
ta PRIN
CIOT
TA Ca
rid
di, im
pli
ca
ta solo nel giu
di
zio n. 60792 e, per
tan
to, de
sti
na
ta
ria di un solo in
vi
to a de
dur
re dal quale fare de
cor
re
re il ter
mi
ne di 120 gior
ni per il de
po
si
to del
lat
to di ci
ta
zio
ne.
Ul
ti
ma que
stio
ne pre
li
mi
na
re da esa
mi
na
re, ri
guar
da li
nam
mis
si
bi
li
t del
lat
to di ci
ta
zio
ne per in
sus
si
sten
za del danno era
ria
le,
ec
ce
zio
ne sol
le
va
ta dalle di
fe
se delle con
ve
nu
te Ci
mi
no e PRIN
CIOT
TA Ca
rid
di che so
sten
go
no che il danno era
ria
le non n
certo n at
tua
le in quan
to lAm
mi
ni
stra
zio
ne re
gio
na
le ha ini
zia
to le pro
ce
du
re di re
cu
pe
ro, iscri
ven
do a ruolo la somma. Ci
ta
no,
in pro
po
si
to, la giu
ri
spru
den
za di que
sta Corte (sent. n. 1522/2011), se
con
do cui in que
sta ipo
te
si non v spa
zio di in
ter
ven
to
del giu
di
ce con
ta
bi
le per
ch il pre
sun
to danno non sus
si
ste.
Anche que
sta ec
ce
zio
ne ri
sul
ta del tutto in
fon
da
ta e non pu es
se
re ac
col
ta.
An
zi
tut
to, in
fat
ti, il danno non pu ri
te
ner
si ri
pia
na
to fin
ch la somma cor
ri
spon
den
te non rien
tra nelle casse era
ria
li, co
sic
ch
qua
lo
ra a ti
to
lo di ri
sar
ci
men
to del danno venga re
cu
pe
ra
ta una parte del
lim
por
to, si potr pro
ce
de
re nei con
fron
ti del re
spon
http://www.respamm.it/1201400645202giurisdizionesicilia/

3/10

24/1/2016

SezionegiurisdizionaleSicilia,sent.n.645del15/05/2014

sa
bi
le per la sola dif
fe
ren
za, con
dan
nan
do
lo al pa
ga
men
to del re
si
duo ov
ve
ro eser
ci
tan
do la
zio
ne re
cu
pe
ra
to
ria per ugua
le im
por
to in sede ese
cu
ti
va. Nella fat
ti
spe
cie, nulla di tutto ci av
ve
nu
to, non es
sen
do
vi al
cu
na prova che lam
mi
ni
stra
zio
ne re
gio
na
le abbia riot
te
nu
to nem
me
no in parte le somme che erano state di
strat
te. Quan
to, poi, al pre
ce
den
te giu
ri
spru
den
zia
le ci
ta
to
dalle di
fe
se, si trat
ta di una pro
nun
cia emes
sa per una ti
po
lo
gia di giu
di
zio del tutto di
ver
sa da quel
la in esame, ri
guar
dan
do il
danno era
ria
le su
bi
to dal
lam
mi
ni
stra
zio
ne fi
nan
zia
ria per sgra
vi in
de
bi
ti, co
sic
ch la Se
zio
ne af
fer
m che la tem
pe
sti
va re
iscri
zio
ne a ruolo del cre
di
to tri
bu
ta
rio, po
te
va fare ve
ni
re meno la fat
ti
spe
cie dan
no
sa.
Pas
san
do al me
ri
to del giu
di
zio, ri
le
va il Col
le
gio che viene con
te
sta
to a tutti i con
ve
nu
ti, con una di
ver
sa gra
dua
zio
ne delle re
spon
sa
bi
li
t, di avere de
ter
mi
na
to lac
cre
di
to di somme, an
zi
ch sui conti cor
ren
ti dei le
git
ti
mi ti
to
la
ri del di
rit
to di cre
di
to, sul
conto di Cur
rao Ema
nue
le, fun
zio
na
rio di
ret
ti
vo del Di
par
ti
men
to del
lI
stru
zio
ne e della For
ma
zio
ne Pro
fes
sio
na
le o sul conto
cor
ren
te di certo Avara Mario, di cui, come di
mo
stra
to, aveva la di
spo
ni
bi
li
t.
In pro
po
si
to, il pro
cu
ra
to
re re
gio
na
le ha ben il
lu
stra
to il mec
ca
ni
smo di li
qui
da
zio
ne dei man
da
ti in
for
ma
tic, chia
ren
do ogni pas
sag
gio e for
nen
do ampia prova della truf
fa per
pe
tra
ta ai danni della Re
gio
ne si
ci
lia
na da parte del Cur
rao, truf
fa che, tut
ta
via,
non si sa
reb
be po
tu
ta ve
ri
fi
ca
re qua
lo
ra gli altri sog
get
ti coin
vol
ti aves
se
ro eser
ci
ta
to le fun
zio
ni loro as
se
gna
te con la do
ve
ro
sa
so
ler
zia ed at
ten
zio
ne.
In ef
fet
ti, se la Ci
mi
no non aves
se for
ni
to al suo sot
to
po
sto le cre
den
zia
li ne
ces
sa
rie al ca
ri
ca
men
to dei dati e la pas
sword, in
di
spen
sa
bi
le per ap
por
re la firma cer
ti
fi
ca
ta sui man
da
ti in
for
ma
ti
ci, la di
stra
zio
ne delle somme non sa
reb
be po
tu
ta av
ve
ni
re. Le
giu
sti
fi
ca
zio
ni ad
dot
te dalla di
fe
sa al suo com
por
ta
men
to non sono ido
nee ad esclu
der
ne la re
spon
sa
bi
li
t, es
sen
do in
dub
bio e,
pe
ral
tro, nep
pu
re da essa con
te
sta
to, la cir
co
stan
za di avere messo a di
spo
si
zio
ne di sog
get
ti non au
to
riz
za
ti pas
sword e user
na
me a lei af
fi
da
te per lu
ti
liz
zo esclu
si
vo.
Ugual
men
te ri
sul
ta in
ci
den
te sulla pro
du
zio
ne del danno il com
por
ta
men
to dei con
ve
nu
ti Di Prima e PRIN
CIOT
TA Ca
rid
di, rien
tran
do cer
ta
men
te tra i do
ve
ri loro im
po
sti dal
lor
di
na
men
to il con
trol
lo circa la esat
tez
za e cor
ret
tez
za dei dati del man
da
to, at
tra
ver
so il con
fron
to con le scrit
tu
re al
le
ga
te al ti
to
lo di spesa. Essi, in
ve
ce, nello svol
gi
men
to dei loro com
pi
ti pres
so la ra
gio
ne
ria
del
lAs
ses
so
ra
to, hanno omes
so di ef
fet
tua
re le do
ve
ro
se ve
ri
fi
che, prima fra tutte quel
la circa la cor
ri
spon
den
za tra lI
BAN ap
po
sto nel man
da
to e quel
lo del cre
di
to
re, con
sen
ten
do cos, at
tra
ver
so la va
li
da
zio
ne del
lat
to di spesa, la di
stra
zio
ne delle
somme in fa
vo
re di sog
get
ti di
ver
si dai reali cre
di
to
ri.
http://www.respamm.it/1201400645202giurisdizionesicilia/

4/10

24/1/2016

SezionegiurisdizionaleSicilia,sent.n.645del15/05/2014

In pro
po
si
to, non ap
pa
re me
ri
te
vo
le di al
cu
na con
si
de
ra
zio
ne il ten
ta
ti
vo da parte del con
ve
nu
to Di Prima di sca
ri
ca
re la pro
pria
re
spon
sa
bi
li
t sul di
ri
gen
te della ra
gio
ne
ria, il quale, se
con
do le di
spo
si
zio
ni con
te
nu
te nel Re
go
la
men
to di Con
ta
bi
li
t sa
reb
be
per
so
nal
men
te re
spon
sa
bi
le del re
go
la
re adem
pi
men
to di tutte le fun
zio
ni pro
prie delle ra
gio
ne
rie cui pre
po
sto. In
ve
ro, la re
spon
sa
bi
li
t am
mi
ni
stra
ti
va per danno era
ria
le, come noto, ha na
tu
ra per
so
na
le e deve po
ter
si ri
con
dur
re ad un com
por
ta
men
to, com
mis
si
vo o omis
si
vo del di
pen
den
te o fun
zio
na
rio, men
tre non mai le
ga
ta alla po
si
zio
ne ge
rar
chi
ca ri
ve
sti
ta, do
ven
do
si
esclu
den
de
re ormai la pos
si
bi
li
t per il Pub
bli
co mi
ni
ste
ro con
ta
bi
le di agire in base alla c.d. re
spon
sa
bi
li
t for
ma
le.
In virt di tali con
si
de
ra
zio
ni, le ec
ce
zio
ni di man
can
za di nesso cau
sa
le tra il com
por
ta
men
to dei sud
det
ti con
ve
nu
ti e la pro
du
zio
ne del danno era
ria
le, ri
sul
ta
no del tutto in
fon
da
te e de
vo
no es
se
re di
sat
te
se.
In ef
fet
ti tutte le ar
go
men
ta
zio
ni svol
te dai di
fen
so
ri per so
ste
ne
re, da una parte, la esclu
si
va in
ci
den
za del com
por
ta
men
to del
Cur
rao nella ve
ri
fi
ca
zio
ne del danno e, dal
lal
tra, che tale danno si sa
reb
be co
mun
que ve
ri
fi
ca
to anche senza il con
tri
bu
to cau
sa
le
dei loro as
si
sti
ti, non sono con
vin
cen
ti ai fini di esclu
der
ne la re
spon
sa
bi
li
t. Dalle di
fe
se spie
ga
te ri
sul
ta, sol
tan
to, che nel com
par
to re
gio
na
le in esame vi era una pra
ti
ca il
le
ga
le dif
fu
sa nella pre
di
spo
si
zio
ne e li
qui
da
zio
ne dei man
da
ti, una fal
si
fi
ca
zio
ne si
ste
ma
ti
ca e ri
pe
tu
ta dei ti
to
li di spesa, sia car
ta
cei che in
for
ma
tic, che si ri
cor
re
va alla du
pli
ca
zio
ne degli stes
si man
da
ti al fine di
crea
re co
per
tu
re a pre
ce
den
ti il
li
cei
t, e tutto ci av
ve
ni
va nella to
ta
le iner
zia e non
cu
ran
za dei fun
zio
na
ri e di
pen
den
ti ad
det
ti
al ser
vi
zio, oggi chia
ma
ti a ri
spon
de
re del danno era
ria
le og
get
to del
la
zio
ne del Pro
cu
ra
to
re re
gio
na
le.
Pas
san
do alla va
lu
ta
zio
ne del
le
le
men
to sog
get
ti
vo della re
spon
sa
bi
li
t, ri
le
va il Col
le
gio che non vi alcun dub
bio circa il dolo
che ha con
no
ta
to il com
por
ta
men
to del con
ve
nu
to Cur
rao. E stata, in
fat
ti, for
ni
ta la prova che tale con
ve
nu
to ha con
sa
pe
vol
men
te di
rot
ta
to nel suo conto cor
ren
te o in conti cor
ren
ti di cui aveva la di
spo
ni
bi
li
t, le somme che do
ve
va
no es
se
re cor
ri
spo
ste
a terzi cre
di
to
ri del
lAm
mi
ni
stra
zio
ne re
gio
na
le. Egli, uti
liz
zan
do cre
den
zia
li non sue ed ope
ran
do una mo
di
fi
ca del
lI
BAN, ap
po
ne
va la firma di
gi
ta
le al ti
to
lo di spesa ap
pro
prian
do
si degli im
por
ti cor
ri
spon
den
ti.
Re
spon
sa
bi
le a ti
to
lo di colpa grave , in
ve
ce, la con
ve
nu
ta Ci
mi
no, la quale, es
sen
do
si in
cau
ta
men
te fi
da
ta del suo col
le
ga Cur
rao, ha vio
la
to tutte le di
spo
si
zio
ni che im
pon
go
no la cu
sto
dia dei di
spo
si
ti
vi in
for
ma
ti
ci in do
ta
zion, af
fi
dan
do
gli la pas
sword at
tra
ver
so la quale fir
ma
re al suo posto i man
da
ti di
gi
ta
li. Come noto, la firma elet
tro
ni
ca ot
te
nu
ta at
tra
ver
so una pro
ce
du
ra in
for
ma
ti
ca che ga
ran
ti
sce la con
nes
sio
ne uni
vo
ca al fir
ma
ta
rio, crea
ta con mezzi sui quali il fir
ma
ta
rio pu con
ser
va
re un con
trol
lo
esclu
si
vo e col
le
ga
ta ai dati ai quali si ri
fe
ri
sce, in modo da con
sen
ti
re di ri
le
va
re se i dati stes
si siano stati suc
ces
si
va
men
te mo
di
http://www.respamm.it/1201400645202giurisdizionesicilia/

5/10

24/1/2016

SezionegiurisdizionaleSicilia,sent.n.645del15/05/2014

fi
ca
ti, ed fon
da
ta su un cer
ti
fi
ca
to qua
li
fi
ca
to e rea
liz
za
ta me
dian
te un di
spo
si
ti
vo si
cu
ro per la crea
zio
ne della firma. In base
alle di
spo
si
zio
ni con
te
nu
te nel d.
lgs. n. 82/2005, c.d. Co
di
ce del
lAm
mi
ni
stra
zio
ne Di
gi
ta
le, at
tra
ver
so il cer
ti
fi
ca
to de
vo
no ri
le
var
si gli ele
men
ti iden
ti
fi
ca
ti
vi del ti
to
la
re e del cer
ti
fi
ca
to
re (non
ch gli even
tua
li li
mi
ti duso) tan
t che la legge pone a loro ca
ri
co due ob
bli
ghi spe
cu
la
ri: da un lato, il cer
ti
fi
ca
to
re ha lob
bli
go di prov
ve
de
re con cer
tez
za al
li
den
ti
fi
ca
zio
ne della per
so
na che
fa ri
chie
sta della cer
ti
fi
ca
zio
ne, dal
lal
tro il ti
to
la
re del cer
ti
fi
ca
to ha lob
bli
go non solo di as
si
cu
ra
re la cu
sto
dia del di
spo
si
ti
vo di
firma e di adot
ta
re tutte le mi
su
re or
ga
niz
za
ti
ve e tec
ni
che ido
nee ad evi
ta
re danno ad altri, ma anche di usar
lo per
so
nal
men
te.
Nella fat
ti
spe
cie, come si detto, la dott.
ssa Ci
mi
no ha agito con colpa grave con
sen
ten
do a terzi di usare in
di
stur
ba
ti le cre
den
zia
li a lei af
fi
da
te, vio
lan
do cos, con as
so
lu
ta non
cu
ran
za dei pro
pri do
ve
ri, tutte le di
spo
si
zio
ni in ma
te
ria di sal
va
guar
dia e tu
te
la
del di
spo
si
ti
vo stes
so.
Ugual
men
te re
spon
sa
bi
li a ti
to
lo di colpa grave sono i con
ve
nu
ti Di Prima e PRIN
CIOT
TA Ca
rid
di, fun
zio
na
ri della ra
gio
ne
ria,
che ave
va
no il com
pi
to di va
li
da
re i man
da
ti dopo avere ef
fet
tua
to un pun
tua
le con
trol
lo sugli stes
si.
An
ches
si hanno omes
so di svol
ge
re pun
tual
men
te i com
pi
ti loro af
fi
da
ti, non ef
fet
tuan
do alcun con
trol
lo sulla in
di
ca
zio
ne del
lI
BAN ap
po
sto ai man
da
ti, di
ver
so ri
spet
to a quel
lo in
di
ca
to nella do
cu
men
ta
zio
ne a sup
por
to del ti
to
lo di spesa.
Circa lam
mon
ta
re del danno era
ria
le su
bi
to dal
lAm
mi
ni
stra
zio
ne re
gio
na
le si
ci
lia
na, ri
le
va il Col
le
gio che ri
sul
ta
no non an
da
ti a

1
<<
<
>
>>
buon fine i se
guen
ti man
da
ti:
. giu
di
zio iscrit
to al n. 60373:
n. 7/2009 per lim
por
to di 36.641,45;
n. 43/2011 per lim
por
to di 42.021,28;
n. 16/2011 per lim
por
to di 2.111,80;
n. 17/2011 per lim
por
to di 3.142,94;
n. 34/2011 per lim
por
to di 1.578,36;
. giu
di
zio iscrit
to al n. 60792:
n. 591/2010 per lim
por
to di 98.330,40;
http://www.respamm.it/1201400645202giurisdizionesicilia/

6/10

24/1/2016

SezionegiurisdizionaleSicilia,sent.n.645del15/05/2014

n. 59/2010 per lim


por
to di 34.407,87;
n. 104/2010 per lim
por
to di 34.532,08;
n. 106/2010 per lim
por
to di 39.087,00.
In de
fi
ni
ti
va, il danno com
ples
si
vo pari ad 291.853,18. Di tale danno, il Pro
cu
ra
to
re ha chie
sto:
1) la con
dan
na del Cur
rao e della Ci
mi
no, in so
li
do fra loro, per lam
mon
ta
re di 242.177,49, pari al 100% del
lim
por
to dei man
da
ti n. 7/2009, n. 16/2011, n. 17/2011, n. 34/2011, pi l80% dei man
da
ti n. 43/2011, n. 591/2010, n. 59/2010, n. 104/2010, n.
106/2010;
2) la con
dan
na del Di Prima al pa
ga
men
to di 8.404,26, pari al 20% del man
da
to n. 43/2011;
3) la con
dan
na della PRIN
CIOT
TA Ca
rid
di al pa
ga
men
to di 41.271,48, pari al 20% dei man
da
ti n. 43/2011, n. 591/2010, n.
59/2010, n. 104/2010, n. 106/2010.
Ci posto, ri
tie
ne il Col
le
gio di con
di
vi
de
re la ri
par
ti
zio
ne del danno ef
fet
tua
ta dal Pro
cu
ra
to
re re
gio
na
le, che, nella de
ter
mi
na
zio
ne delle per
cen
tua
li di ad
de
bi
to, ha te
nu
to conto del
lin
ci
den
za cau
sa
le avuta dai com
por
ta
men
ti sulla ve
ri
fi
ca
zio
ne del fatto
dan
no
so. Deve, quin
di, es
se
re im
pu
ta
to al Cur
rao e alla Ci
mi
no lin
te
gra
le im
por
to dei man
da
ti da essi ge
sti
ti in via esclu
si
va e,
nei li
mi
ti del
l80%, lim
por
to dei man
da
ti er
ro
nea
men
te va
li
da
ti dai fun
zio
na
ri della ra
gio
ne
ria, pre
ci
san
do che per il Curra, in
con
si
de
ra
zio
ne del dolo che ne ha con
no
ta
to la con
dot
ta, sus
si
ste una re
spon
sa
bi
li
t so
li
da
le, men
tre la con
dan
na della con
ve
nu
ta Ci
mi
no, ugual
men
te re
spon
sa
bi
le del
lin
te
ro, av
vie
ne a ti
to
lo di colpa grave.
Ap
pa
re, quin
di, esat
ta
men
te de
ter
mi
na
ta anche la per
cen
tua
le di danno pro
vo
ca
ta dai re
spon
sa
bi
li della ra
gio
ne
ria, che avreb
be
ro po
tu
to evi
ta
re la truf
fa, qua
lo
ra aves
se
ro ben svol
to le man
sio
ni loro af
fi
dat, ed il cui com
por
ta
men
to ha in
ci
so nella ve
ri
fi
ca
zio
ne del 20% del danno co
sti
tui
to dal
lam
mon
ta
re degli im
por
ti og
get
to dei sin
go
li man
da
ti da essi la
vo
ra
ti.
In de
fi
ni
ti
va, quin
di, Cur
rao Ema
nue
le e Ci
mi
no Con
cet
ta de
vo
no es
se
re con
dan
na
ti in so
li
do al pa
ga
men
to della somma di
242.177,49, oltre la ri
va
lu
ta
zio
ne mo
ne
ta
ria, a de
cor
re
re dalla data di cia
scun in
de
bi
to pa
ga
men
to e fino alla pub
bli
ca
zio
ne della
pre
sen
te de
ci
sio
ne, oltre gli in
te
res
si le
ga
li da tale ul
ti
ma data al sod
di
sfo.
Il se
que
stro con
ser
va
ti
vo, au
to
riz
za
to dal Pre
si
den
te con de
cre
to n.11/2012/Seq. del 4 lu
glio 2012 e con
fer
ma
to dal giu
di
ce de
http://www.respamm.it/1201400645202giurisdizionesicilia/

7/10

24/1/2016

SezionegiurisdizionaleSicilia,sent.n.645del15/05/2014

si
gna
to con or
di
nan
za n. 349/2012 nei con
fron
ti dei beni del Cur
rao, si con
ver
te in pi
gno
ra
men
to, ai sensi del
lart. 686 c.p.c., nei
li
mi
ti della somma au
to
riz
za
ta di 68.396,66.
I con
ve
nu
ti Di Prima An
to
ni
no e PRIN
CIOT
TA Ca
rid
di Ama
lia de
vo
no in
ve
ce es
se
re ri
spet
ti
va
men
te con
dan
na
ti al pa
ga
men
to
delle somme di 8.404,26 e di 41.271,48, an
ches
se mag
gio
ra
te della ri
va
lu
ta
zio
ne mo
ne
ta
ria, a de
cor
re
re dalla data di cia
scun
in
de
bi
to pa
ga
men
to e fino alla pub
bli
ca
zio
ne della pre
sen
te de
ci
sio
ne, oltre gli in
te
res
si le
ga
li da tale ul
ti
ma data al sod
di
sfo.
In
fi
ne, in virt del prin
ci
pio della soc
com
ben
za le
ga
le, i con
ve
nu
ti de
vo
no es
se
re con
dan
na
ti alla ri
fu
sio
ne delle spese del giu
di
zio
in fa
vo
re dello Stato, che si li
qui
da
no in com
ples
si
vi 1.732,66
[Omis
sis]

Contatti
Richiesta di informazioni

Inserisci l'indirizzo email...

Inserisci messaggio... (max 1000 car)

http://www.respamm.it/1201400645202giurisdizionesicilia/

8/10

24/1/2016

SezionegiurisdizionaleSicilia,sent.n.645del15/05/2014

Invia

Newsletter
L'iscrizione totalmente gratuita alla newsletter d l'opportunit di rimanere informati circa tutte le novit giurisprudenziali
in materia di responsabilit amministrativa, e non solo!
Iscriviti

Segui @respamm

Collaborazioni e blog
Su Respamm.it potrai pubblicare i tuoi contributi, le note ed ogni forma di collaborazione sar la benvenuta. Anche le
semplici segnalazioni, i suggerimenti o le critiche sono bene accette e ci aiuteranno a migliorare il servizio che offriamo
gratuitamente e con passione.
Se desideri avere un tuo spazio blog contatta l'amministratore ed invia un breve curriculum.

http://www.respamm.it/1201400645202giurisdizionesicilia/

9/10

24/1/2016

SezionegiurisdizionaleSicilia,sent.n.645del15/05/2014

Respamm2011-2016Tutti i diritti riservati.

http://www.respamm.it/1201400645202giurisdizionesicilia/

10/10