You are on page 1of 3

GRAMMATICA

Osservate:
1)
2)
3)
4)

IL PASSATO PROSSIMO

Ieri ho visto un film interessante in tv


10 anni fa sono andata in vacanza in Francia
La settimana scorsa abbiamo cucinato il pollo al curry
Oggi Maria molto stanca perch ieri ha lavorato molto

Riflessione:
- Quando si usa il passato prossimo?
- Che valore temporale ha?
- Da quante parti formato?

IL PASSATO PROSSIMO INDICATIVO


Il passato prossimo:
si usa per esprimere unazione o un fatto puntuale circostanziale nel passato;
si forma con il presente degli ausiliari essere o avere e il participio passato del verbo
principale.
Per formare il participo passato, basta cambiare la desinenza delle tre coniugazioni regolari come
segue:
- verbi in are > ato
Esempio: parlare > parlato
- verbi in ere > uto
Esempio: credere > creduto
- verbi in ire > ito
Esempio: partire > partito
In italiano, molti verbi hanno il participio passato irregolare:
accendere
perdere
acceso
aprire
piangere
aperto
bere
porre
bevuto
chiedere
prendere
chiesto
chiudere
ridere
chiuso
correggere
rimanere
corretto
correre
risolvere
corso
decidere
rispondere
deciso
dire
rompere
detto
dividere
scegliere
diviso
essere
scrivere
stato
fare
succedere
fatto
leggere
uccidere
letto
mettere
vedere
messo
morire
venire
morto
nascere
vincere
nato
offrire
vivere
offerto

perso/perduto
pianto
posto
preso
riso
rimasto
risolto
risposto
rotto
scelto
scritto
successo
ucciso
visto/veduto
venuto
vinto
vissuto

Uso dellausiliare:
Osservate gli esempi e riflettete:
- Ieri sono andata al mare;
- Il mese scorso Luciana rimasta una settimana intera a casa
- Nel 2003 Piero e Luca sono diventati dottori
- Due giorni fa ci siamo svegliate tardissimo!
- Questa mattina loro hanno bevuto un cappuccino;
- Ieri avete comprato un computer nuovo;
- Unora fa ho telefonato ad un mio amico.
Quando si usa lausialiare essere?
Quando si usa lausiliare avere?
Come cambia il participio passato quando si usa lausiliare essere?
Non esiste in italiano una regola sicura per riconoscere quale ausiliare usa un determinato verbo.
In linea generale, per, la scelta dellausiliare segue le seguenti regole:
Lausiliare avere si usa in genere con i verbi transitivi, cio con i verbi che reggono un
complemento senza intermediario (preposizione). Il participio passato, in questo caso, non
cambia ma resta sempre al maschile singolare.
Lausiliare essere si usa:
con i verbi intransitivi, cio con i verbi che non reggono il complemento oggetto
con i verbi di movimento (come andare, venire, uscire) *
= Attenzione! I verbi di movimento camminare, passeggiare e viaggiare usano lausiliare
avere > Ho camminato, ho passeggiato, ho viaggiato.
con i verbi di stato (come essere, restare, rimanere, stare)
con i verbi che indicano un cambiamento di stato (come cambiare, diventare, divenire,
morire, nascere)
con i verbi riflessivi (come annoiarsi, lavarsi, pettinarsi, rilassarsi, vestirsi)
Attenzione!
Con lausiliare essere, il participio passato si accorda in genere (maschile e femminile) e in
numero (singolare e plurale) con il soggetto. Esempi:
- Maria andata a casa
- Paolo andato a casa
- Paolo e Matteo sono andati a casa
- Paolo e Maria sono andati a casa
- Francesca e Maria sono andate a casa

Particolarit nelluso degli ausiliari:


1) Con i verbi cominciare / iniziare e finire / terminare si usa:
- lausiliare avere, se il soggetto un essere animato
Esempio: Il professore ha iniziato la lezione Ho iniziato i lavori ieri mattina
- lausiliare essere, se il soggetto un essere inanimato
Esempio: La lezione iniziata alle 8:30 I lavori sono iniziati ieri mattina
2) I verbi modali, dovere, potere e volere, formano il passato prossimo con lausiliare avere:
Ho dovuto.
Ho potuto.
Ho voluto.
Spesso questi verbi sono seguiti dallinfinito di un altro verbo:
Lei deve andare a casa.
Non posso preparare la cena stasera.
Lei non vuole venire alla festa di Luigi.
In questo caso, il passato prossimo si forma con lausiliare del verbo allinfinito:
Lei dovuta andare a casa.
Non ho potuto preparare la cena ieri sera.
Lei non voluta venire alla festa di Luigi.
3) Con i verbi che indicano tempo atmosferico sono accettati entrambi gli ausiliari:
E piovuto tutta la notte oppure Ha piovuto tutta la notte
E nevicato sulle montagne oppure Ha nevicato sulle montagne
4) Il passato prossimo delle forme impersonali si forma con lausiliare essere. Il participio passato
in questo caso si accorda con il genere e il numero delloggetto a cui si fa riferimento:
Presente:
- In Toscana si beve dellottimo vino.
- Nel sud dellItalia si mangia dellottima pasta.
Passato:
- Ieri sera, a casa di Antonio, si bevuto dellottimo vino.
- Due sere fa in quel ristorante si mangiata dellottima pasta.