You are on page 1of 8

VERBI RIFLESSIVI (ii vei intalni la passato prossimo si trebuie sa stii care sunt!!!

) io mi lavo Il verbo ha la forma riflessiva quando esprime un'azione che si riflette sul soggetto. Esempio: Marat si guarda allo specchio La sua forma si fa aggiungendo prima delle normali forme attive del verbo le particelle pronominali : mi,ti,si,ci,vi,si. Io mi lavo io lavo me stesso/a Tu ti lavi tu lavi te stesso/a Lui/lei si lava lui/lei lava se stesso/a Noi ci laviamo noi laviamo noi stessi/e Voi vi lavate voi lavate voi stessi/e Loro si lavano loro lavano se stessi/e

Nei tempi composti il verbo riflessivo usa sempre lausiliare essere concordato con il soggetto nel numero e nel genere.
Esempio: Carlo si lavato (Il soggetto Carlo maschile singolare = lavato). Maria si lavata ( Il soggetto Maria femminile = lavata). I ragazzi si sono lavati (Il soggetto i ragazzi maschile plurale =lavati). Le ragazze si sono lavate (Il soggettole ragazze femminile plurale = lavate). Coniugazione del verbo riflessivo" lavarsi al tempo passato prossimo Io mi sono lavato/a Tu ti sei lavato/a Lui/lei si lavato/a Noi ci siamo lavati/e Voi vi siete lavati/e Loro si sono lavati/e Con i verbi modali (o servili: sono quelli che si mettono prima di un verbo all'infinito per dare a questo verbo un significato particolare. Esempio : devo studiare, posso telefonare, voglio riposare) DOVERE, POTERE , VOLERE nei tempi composti ,sono possibili due forme: 1 - Se la particella pronominale si mette davanti all'ausiliare, questo sar " essere" e il participio concorda con il soggetto nel numero e nel genere. Mi sono dovuto/a alzare Ti sei dovuto/a alzare Si dovuto/a alzare Ci siamo dovuti/e alzare vi siete dovuti/e alzare

Si Mi Ti Si Ci Vi Si Mi Ti Si Ci Vi Si

sono dovuti/e alzare sono potuto/a sei potuto/a potuto/a siamo potuti/e siete potuti/e sono potuti/e sono voluto/a sei voluto/a voluto/a siamo voluti/e siete voluti/e sono voluti/e alzare alzare alzare alzare alzare alzare alzare alzare alzare alzare alzare alzare

2- Se la particella pronominale si mette dopo il verbo all'infinito che segue il verbo modale e la si unisce all'infinito, l'ausiliare "avere". Ho dovuto alzarmi Hai dovuto alzarti Ha dovuto alzarsi Abbiamo dovuto alzarci Avete dovuto alzarvi Hanno dovuto alzarsi Ho potuto Hai potuto Ha potuto Abbiamo potuto Hanno potuto Ho voluto Hai voluto Ha voluto Abbiamo voluto Avete voluto Hanno voluto alzarmi alzarti alzarsi alzarci alzarsi alzarmi alzarti alzarsi alzarci alzarvi alzarsi

IL VERBO
Il verbo una parola variabile formata da: una radice ( tema) che la parte che non cambia,una desinenza che la parte che cambia e d le informazioni di numero,persona,modo tempo e genere. Esempio: parlavi - Parl = radice avi = desinenza Questo cambiamento si chiama coniugazione del verbo. Nel numero e nelle persone ci sono: tre persone singolari prima persona singolare -io;seconda persone singolare -tu; terza persona singolare -lui,lei; tre persone plurali prima persona plurale -noi;seconda persona plurale -voi;terza persona plurale -loro. Nel modo,esistono: quattro modi finiti indicativo,congiuntivo,condizionale,imperativo tre modi indefiniti infinito,participio,gerundio. I tempi sono: presente,passato(passato prossimo,imperfetto,trapassato prossimo,passato remoto,trapassato remoto),futuro(futuro semplice, futuro anteriore). I verbi si dividono in : regolari -i verbi che seguono il modello delle tre coniugazioni ; essi non cambiano la radice e aggiungono le normali desinenze irregolari -quei verbi che per alcune voci non seguono il modello ma cambiano la radice. I verbi ausiliari aiutano gli altri verbi nei tempi composti.

CONIUGAZIONE DEI VERBI

CONIUGAZIONE DEI VERBI REGOLARI Nella lingua italiana i verbi fanno riferimento a tre modelli diversi: 1 coniugazione: verbi che allinfinito presente finiscono in ARE 2 coniugazione:verbi che allinfinito presente finiscono in ERE 3 coniugazione: verbi che allinfinito presente finiscono in IRE. Per coniugare un verbo nelle sue forme si deve: -togliere la desinenza are, ere o ire dellinfinito e trovare cos la radice del verbo (parlare parl) - aggiungere le desinenze della propria coniugazione ( parl-o ; parl-i) I - ARE AM-ARE am-o am-i am-a am-iamo am-ate am-ano II - ERE VIV-ERE viv-o viv-i viv-e viv-iamo viv-ete viv-ono III - IRE DORM-IRE dorm-o dorm-i dorm-e dorm-iamo dorm-ite dorm-ono torna VERBI IRREGOLARI Le coniugazioni dei verbi irregolari devono essere studiate singolarmente(ti-am facut lista cu cele mai intalnite verbe iregulare cand am vb despre present!!!!!!)

io tu lui,lei noi voi loro

I MODI DEI VERBI


I modi del verbo indicano il modo in cui si presentano azioni,situazioni,fatti. I modi finiti (indicativo,congiuntivo,condizionale,imperativo)danno informazione sul numero e sulle persone; i modi indefiniti (infinito,participio,gerundio)non danno informazione sulla persona. ( toate timputile pe care le inveti acum sunt la indicativ!!!!!!!!!!!)

TEMPO PASSATO PROSSIMO Indica unazione che accaduta: - in un passato vicino al momento in cui si parla.(Ieri abbiamo comperato una camicia) - in un passato anche lontano, ma che ha relazione con il presente.( I suoi genitori si sono sposati venti anni fa.) Il passato prossimo si costruisce con il tempo presente del verbo essere o avere pi il participio passato. Esempio: parlare = avere + participio passato del verbo parlare. parlare = ho parlato. Esempio: andare = essere + participio passato del verbo andare. andare = sono andato. Entra nella nota del participio passato. Coniugazione PARLARE TEMUTO IO ho parlato ho temuto TU hai parlato hai temuto LUI,LEI ha parlato ha temuto abbiamo NOI abbiamo temuto parlato avete VOI avete temuto parlato hanno LORO hanno temuto parlato PARTIRE sono partito \ a sei partito \ a partito \ a siamo partiti \ e siete partiti \ e sono partiti \ e

Per pasato prossimo devi sapere come si forma il participio: I verbi in ARE al PARTICIPIO PASSATO fanno ATO(andare=andato; fare=fatto) I verbi in ERE al PARTICIPIO PASSATO fanno UTO(avere=avuto; credere=creduto) I verbi in IRE al PARTICIPIO PASSATO fanno ITO(sentire=sentito;)

Uso dei verbi ausiliari essere e avere per formare il passato prossimo dei verbi
Hanno il passato prossimo formato con il verbo essere + participio passato le seguenti categorie di verbi:

i verbi che presuppongono un punto di partenza o di arrivo come: o partire - arrivare (giungere) Es.: il treno partito dalla stazione di Roma. il treno arrivato a Milano alle sei. o andare - venire Es.: domenica io e Antonio siamo andati allo stadio. Franca venuta a casa molto tardi. o tornare Es.: ieri sono tornato a casa molto tardi. o entrare - uscire Es.: le ragazze sono entrate nel negozio di vestiti. i ragazzi sono usciti da scuola. o salire - scendere Es.: ieri sono salito al piano di sopra di questo negozio. ieri sono sceso al piano inferiore di questo negozio. o cadere Es.: questa notte caduta molta pioggia. alcuni verbi di stato in luogo come: o stare Es.: ieri sono stato a casa di Laura. o rimanere Es.: lei rimasta a casa tutto il giorno. o restare Es.: loro sono restati seduti. tutti verbi riflessivi Es.: Mi sono alzato alle 7.00 i verbi pronominali Es.: me ne sono andato presto alcuni verbi intransitivi come: o essere Es.:Sei stato fortunato. o nascere Es.: Dove sei nato?

o o o o o

morire Es.: Il personaggio di questo film morto in guerra. succedere Es.: Che cosa successo ieri? costare Es.: Quanto costato questo giubbotto? piacere Es.: Ti piaciuta la festa di Paolo? riuscire Es.: Oggi sono riuscito a venire in macchina. sembrare Es.: Luigi molto preoccupato per l'esame di italiano. diventare Es.: Carlo diventato molto bravo in italiano.

FAI ATTENZIONE: Se c lausiliare essere il participio passato si accorda con il soggetto della frase: Es: Mara stata a Ravello. Gli altri verbi hanno il passato prossimo formato da avere + participio passato. Con lausiliare AVERE si coniugano: i verbi transitivi, cio che hanno un complemento oggetto diretto Esempi: ho visto un italiano ho conosciuto altri ragazzi alcuni verbi intransitivi che possono avere per sinonimo la forma fare + il sostantivo corrispondente al verbo sostituito ed esempio: ho ho ho ho ho corso/ ho fatto una corsa; nuotato ho fatto una (bella/ lunga/ breve)nuotata; dormito/ ho fatto un (gran/ lungo/ profondo) sonno; camminato/ ho fatto una camminata; passeggiato/ ho fatto una passeggiata.

FAI ATTENZIONE: Quando compare lausiliare avere il participio passato invariato: Es: Ho conosciuto dei ragazzi italiani. Alcune forme irregolari di participio passato

Ti ricordiamo le forme regolari del participio passato regolare: -are / -ato; -ere / -uto; -ire / -ito Per non tutti i verbi formano il participio passato in questo modo. Ad esempio il verbo essere diventa stato. Questi sono alcuni dei verbi con il participio passato irregolare pi usati: aprire bere chiedere correre dire fare giungere leggere nascere prendere rispondere scegliere scrivere spegnere spendere succedere vedere venire vincere vivere aperto bevuto chiesto corso detto fatto giunto letto nato preso risposto scelto scritto spento speso successo visto venuto vinto vissuto