You are on page 1of 26

Proprietà colligative

delle soluzioni

1

Proprietà colligative delle soluzioni
Proprietà delle soluzioni che dipendono solo dal numero
di particelle disciolte in soluzione e non dalla loro natura

•Abbassamento della tensione di vapore
•Innalzamento della temperatura di ebollizione
•Abbassamento della temperatura di congelamento
•Pressione osmotica

2

Poiché dipendono dal numero delle particelle di soluto. che dissocia parzialmente. dobbiamo sempre considerare se il soluto è dissociabile o no 1 mole di glucosio in acqua non dissocia  1 mole di particelle 1 mole di NaCl in acqua dissocia  2 moli di particelle Per un soluto che sia un ELETTROLITA DEBOLE. dobbiamo conoscere   = grado di dissociazione = frazione della mole che ha subito dissociazione  è compreso tra 0 e 1 (0/100 – 100/100) = numero di particelle che deriva dalla rottura di una molecola il numero totale di moli (ntot) dopo la dissociazione di n moli è: ntot = (n-n) + n 1+ (-1) = i ntot = n(1- + ) ntot = n 1+ (-1) Fattore di van’t Hoff o fattore di dissociazione ntot = n i 3 .

Fe3+. SO4-. Cl- i= i = 1+ 1(2-1) = 2 Fe2(SO4)3  = 1  = 5 Fe3+. SO4- i = 1+ 1(5-1) = 5 4 . SO4-.1+ ( -1) = NaCl  = 1 i per un elettrolita forte  = 2 Na+.

mentre la velocità di condensazione rimane invariata 5 .Abbassamento della tensione di vapore di una soluzione rispetto al solvente puro in presenza di un soluto diminuisce la velocità di evaporazione.

moltiplicata per la sua frazione molare nella soluzione Psol = PH2O  H2O 6 .Legge di RAOULT La tensione di vapore di una soluzione di un soluto non volatile è data dalla tensione di vapore del solvente puro. alla stessa T.

La tensione di vapore di una soluzione di soluti volatili è data dalla somma delle tensioni di vapore di ciascun componente. moltiplicate per le rispettive frazioni molari Psol = PA ●  A + PB ●  B 7 . allo stato puro e alla stessa T.

soluzione “ideale” che segue la legge di Raoult Spesso le soluzioni presentano deviazioni positive o negative dalla legge di Raoult 8 .

Deviazione positiva I legami C-D nella soluzione sono più deboli dei legami C-C e D-D esistenti nei solventi puri La tensione di vapore della soluzione è maggiore di quella teorica calcolata Es. Etanolo / esano Etanolo / cloroformio Etanolo / benzene H2O /acetato di etile Metanolo / tetracloruro di carbonio 9 .

Deviazione negativa I legami E-F nella soluzione sono più forti dei legami E-E e F-F esistenti nei solventi puri La tensione di vapore della soluzione è minore di quella teorica calcolata Es. Acetone / H2O Acetone / cloroformio Acetone /Metanolo 10 .

11 .

Diagrammi di stato -dell’acqua pura -di una soluzione acquosa di un soluto non volatile punto ebollizione soluzione punto di gelo soluzione punto ebollizione solvente punto di gelo solvente 12 .

Ogni solvente ha una costante ebullioscopica molale Keb una costante crioscopica molale Kc 13 .L’innalzamento ebullioscopico e l’abbassamento crioscopico di una soluzione di un soluto non volatile sono direttamente proporzionali alla molalità del soluto dipendenti dal tipo di solvente.

86°C/mole = Numero di gradi di abbassamento della Tf di una soluzione 1m rispetto al solvente puro 14 .52°C/mole = Numero di gradi di innalzamento della Teb di una soluzione 1m rispetto al solvente puro •Abbassamento della temperatura di congelamento  Tcr = .Kc• m Kc = costante crioscopica Kc per H20 = .1.•Innalzamento della temperatura di ebollizione  Teb = Keb• m Keb = costante ebullioscopica Keb per H20 = + 0.

1 m glucosio in acqua Tc = 1.86 1 m glucosio in ac.72 15 .57 1 m NaCl in acqua (soluto dissociabile) Tc = 1.86 x1 x i =1.86 x1x2 =3.acetico Tc = 3.57 x1 = 3.86 x1 =1.

 T eb = 0. Qual è il peso molecolare del soluto ? Teb = Keb x m m= Teb/Keb m= (101. Contiene 3 moli in 1000 g e quindi 0.51 = 3 La soluzione che contiene 18.51 x16 = 8.16  c = 1.3moli in 100 g PM = g/numero moli Glicol etilenico PM 62 18.6 g di un soluto in 100 g di acqua bolle a 101.6 g in 100 g è 3 m. Calcolare punto di ebollizione e congelamento.Il radiatore di una automobile contiene anticongelante alla concentrazione 16 m.6/0.3 = 62 CH2OH-CH2OH 16 .53-100) /0.16 Teb = 108.76 Tf = -29.53 °C.86 x16 = 29.76 Una soluzione che contiene 18.

la velocità di trasferimento del solvente diventa uguale in entrambe le direzioni. attraverso cui passano solo molecole di solvente e non quelle di soluto. si osserva che la velocità di trasferimento del solvente è maggiore nella direzione dal solvente alla soluzione che non nella direzione opposta Quando si raggiunge un determinato dislivello. e il sistema raggiunge l’equilibrio.Quando un solvente puro e una sua soluzione con un soluto non volatile sono separati da una membrana semipermeabile. 17 .

Si chiama OSMOSI il passaggio di solvente attraverso una membrana semipermeabile in una soluzione più concentrata. e la pressione che bisogna esercitare sulla soluzione affinché non venga diluita corrisponde alla PRESSIONE OSMOTICA della soluzione. il flusso osmotico si arresta quando si crea un dislivello tale che l'aumento di pressione idrostatica conseguente all'ingresso di solvente. 18 . contrasta la pressione osmotica.

Ogni soluzione ha una sua pressione osmotica. ma è misurabile solo quando la soluzione è messa a contatto con il solvente attraverso una membrana semipermeabile soluzione solvente 19 .

La pressione osmotica si indica con  e si misura in atmosfere  V = n R T n = numero delle particelle in soluzione. espresso in moli n/V = M  = M R T R = costante dei gas = 0.0820 [l][atm][mol]-1 [K]-1 T = temperatura assoluta in °K M = concentrazione della soluzione [mol] [l]-1 20 .

15 = 22.082x273. 0°C  = 1x0.Soluzione 1M.4 atm da misure di  si calcolano facilmente valori di peso molecolare 21 .

il solvente si muove dalla soluzione ipotonica a quella ipertonica 22 .Due soluzioni con  uguale sono dette ISOTONICHE. Se due soluzioni hanno  diversa. la più concentrata è detta IPERTONICA. la pià diluita IPOTONICA Quando due soluzioni a  diversa sono separate da una membrana semipermeabile.

Stato iniziale [A] = [B] Stato finale [A] = [A] = [B] Soluzioni isotoniche [A] ipertonica > [B] ipotonica [B] Soluzioni isotoniche 23 .

9 atm I fluidi aggiunti al sangue per via endovenosa devono essere ISOTONICI con i liquidi intracellulari Una soluzione isotonica con i liquidi biologici è detta SOLUZIONE FISIOLOGICA La più semplice soluzione fisiologica è una soluzione di NaCl allo 0.31 osm A 37°C la  = 0.31x0.9 % ( è  0.15 = ~7.154 M e  0.31 osm) 24 .082x310.I liquidi intracellulari e il plasma hanno una concentrazione di soluti  0.

25 .

ipertonica e ipotonica 26 .Comportamento dei globuli rossi immersi rispettivamente in una soluzione isotonica.